Piadina Aeradria + Air è servita sul tavolo dei nostri amministratori locali

Leggendo il post oderno idi Giulia Sarti sull’aeroporto di Rimini, per chi non lo avesse letto, basta cliccare qui, noi a Misano come movimento 5 stelle ci stiamo ponendo delle domande in merito ai soldi sborsati dal nostro comune su questa faccenda. Il fardello di Aeradria colpisce infatti tutti i politicanti locali, oltre al sindaco di Rimini ed al presidente della provincia. Lo scalo riminese dovrebbe esser considerato uno strumento strategico per attirare turismo in tutte le stagioni, mentre con la gestione fallimentare e farrigginosa del PD locale (che era socio all’80% con sindaco e provincia) è stata trasformata nella solita scatola oscura con le solite assegnazioni sulle poltrone (un classico nelle società partecipate locali).

Lo scandalo non passerà mai inosservato, informeremo tutti i cittadini assieme ai colleghi Rimininesi su questa faccenda. La gente deve sapere la verità, tutta la verità e nient’altro che la verità. Chi sbaglia deve pagare, e dobbiamo esser tutti uniti per ridare ai cittadini il controllo di queste infrastrutture strategiche. Il metodo utilizzato dal PD per gestire lo scalo è stato smascherato e ora la magistratura farà chiarezza sull’accaduto. I due concordati sono falliti, stiamo rischiando il fallimento di un infrastruttura importante per tutti e le persone rimangono saldate alle loro poltrone (un classico anche questo, perché se ne cade uno vengono giù tutti gli altri come in un domino).

Buona serata,

M5S Misano Adriatico

 

Zona Portoverde, abbiamo spazi che non sapevamo nemmeno di avere – Rivalutiamo l’esistente

Con questo post, continuiamo la rassegna nella nostra pagina, dove segnaliamo incurie e zone da rivalutare del nostro territorio misanese.

Facciamo presente a tutti i cittadini e ricordiamo alla nostra amministrazione che nel Piano Particolareggiato di iniziativa privata, recupero urbanistico nel comprensorio di Portoverde, si prevedeva con una convenzione integrata e obbligatoria, ed inseriti nella delibera di Consiglio Comunale n.153 del 30/12/1996, (non ieri l’altro) che la Società Portoverde aveva l’obbligo di costruire la sede della Capitaneria di Porto (ancora non finiti i lavori a distanza di anni) poi successivamente da cedere gratuitamente all’Amministrazione Marittima.

La Palazzina (già costruita in parte ma non finita) con una superficie di mq. 280 era destinata ad uffici, casermaggio marinai, alloggio di servizio. Giusto ricordare che su questo passaggio Sinistra critica ( forza politica presente in Consiglio Comunale) fece a suo tempo pure interrogazioni, ma da allora nulla di fatto !

Noi pensiamo che una situazione del genere debba essere sanata e non debba cadere nel dimenticatoio, sono passati tanti anni e sembra che i nostri amministratori se ne stiano dimenticando !

Per la realizzazione di  quella palazzina, la nostra collettività tramite l’amministrazione ha di sicuro concesso qualcosa in cambio.

Cosa aspettano i nostri  amministratori ad impossessarci e trasformarla? Noi proponiamo di trasformarla quanto prima e realizzare nella struttura un qualcosa di utile per la città o affittarla a privati con una convenzione che detta indirizzi .

L’ Autorità Marittima , che doveva subentrare, dichiara già in data 26/07/2007 con Prot. n. 18312 che non persistono le condizioni per l’acquisizione gratuita dell’edificio in quanto sono mutate le condizioni logistiche legate al personale militare in servizio per il motivo che sono intervenuti disponibilità di nuovi alloggi nella sede portuale di Cattolica e visto che la palazzina è stata realizzata in deroga al PRG e alle leggi vigenti, come bene demaniale intesa come bene pubblico su cui esercitano il proprio dominio stato regioni ed enti locali territoriali (codice civile artt.822 e seg).

Sempre nel piano di recupero urbanistico di Portoverde e della medesima convenzione se non erriamo, il nostro Comune ottenne dal privato anche  2 campi sintetici polivalenti, ma guardate le foto, uno è rimessaggio e ripreso da privati e l’altro in completo abbandono divenuto rifugio per ratti.

  • Foto della palazzina che rispecchiano ed evidenziano il non fine lavori e il degrado

Schermata 2013-10-08 alle 13.52.04 Schermata 2013-10-08 alle 13.52.19 Schermata 2013-10-08 alle 13.52.44 Schermata 2013-10-08 alle 13.53.08

  •  Le 2 foto sopra raffigurano il campo polivalente vicino alla palazzina , la foto sotto,  il campo nelle vicinanze dell’area comunale data in concessione al Nordic Walking ed ex batec.

Schermata 2013-10-08 alle 13.53.24

 

Cosa si aspetta a rendere utili ai cittadini  le infrastrutture sopra citate              

( palazzina e campi )

ai misanesi ? 

Non ci sono parole  🙁

Buona Giornata!

M5S Misano Adriatico

 

Domandare è lecito, rispondere è cortesia

Buon pomeriggio a tutti, noi come  Movimento 5 Stelle a Misano durante i nostri incontri con i cittadini redigiamo appositi documenti che protocolliamo e consegnamo in comune. Non essendo all’interno del consiglio comunale, è l’unica operazione che possiamo fare per segnalare tramite questi scritti, le cose che ci vengono segnalate. In ordine cronologico li potete consultare qui:

1_luglio 6 agosto30 agosto2 ottob.

I documenti presentati all’attenzione del Sindaco,  ad oggi, non hanno avuto alcuna risposta per iscritto. Hanno tutte come argomento l’inquinamento marino ed il problema delle fognature che scaricano nel nostro Rio Agina (nella foto una tubatura che scarica nel rio agina).

1231421_642584979108029_1216876272_n

Chiediamo quindi una risposta e che venga subito intrapresa una soluzione per questi problemi, perché sono delle richieste che ci arrivano da semplici cittadini misanesi.

m5s Misano Adriatico.