Home » Come vorresti Misano » A Misano nulla di nuovo

A Misano nulla di nuovo

L’amministrazione di Misano ha dimostrato, ancora una volta, di quale pasta é fatta: pasta di calce e cemento. Nulla in contrario ai nobili leganti che da sempre son pane e sviluppo per il nostro territorio. Scorrendo infatti le numerose delibere approvate nell’ultimo consiglio comunale ci si può rendere conto di come questa amministrazione viva semplicemente di presente. Nessuno sforzo viene profuso per piani di crescita e sviluppo di ampio respiro, solo gestione dell’ordinarietà. In una seduta dal tono vagamente soporifero come quella di giovedì 3 marzo, in realtà come tutte le altre in passato, questa giunta ha sciorinato copiosa ordini del giorno variegati come caramelline mille gusti. Si spazia così da tematiche di primaria importanza, come la Protezione Civile, in materia della quale peraltro non si è visto nulla di più se non la dichiarazione di voler organizzarsi a tal fine, ma nei fatti niente di dettagliato ed operativamente valido (per esempio non si è ancora visto il cosiddetto Piano di Protezione Civile), al Piano d’Azione per l’Energia Sostenibile, di cui l’unica cosa sostenibile è che questo comune non farà nulla per migliorare lo sfruttamento delle energie rinnovabili perché ci penserà Hera (La holding degli inceneritori …sic.), senza naturalmente farsi mancare qualche delibera “ad hoc”  spacciata per pubblico interesse.

Naturalmente i “soliti gufi” (leggasi maldicenti e oltremodo malfidenti “grillini”) hanno provato a far notare che il ricorso all’uso di strumenti straordinari come il permesso di costruire in deroga deve essere riservato ai soli casi di edilizia pubblica o privata di interesse pubblico e che negli eccezionali casi in cui vi si facesse ricorso occorrerebbe che l’opera autorizzata comportasse quantomeno un reale ed oggettivo vantaggio per la collettività. La verità è che questa amministrazione preferisce “elargire” deroghe urbanistiche e lotti di patrimonio pubblico, invece di predisporre per la città un nuovo ed aggiornato piano urbanistico, peraltro richiesto dalla legge. Tali mancate scelte comportano comunque un costo per la collettività in termini di assenza di equità e perequazione, mancanza di scelte in termini strutturali e di crescita collettiva, innovazione tecnologica, riqualificazione urbana e sviluppo sostenibile. Ecco perché questa amministrazione “costa” ai cittadini di Misano Adriatico, ed ogni giorno che passa senza che vi sia il minimo interesse collettivo nella sua azione è un giorno perso per la crescita e lo sviluppo di una cittadina che non avrebbe nulla da invidiare alle vicine Cattolica o Riccione. La verità? La verità è che, ad esempio, Riccione ha appena terminato il piano di cablaggio in fibra ottica per la Banda ultralarga FTTC (Fiber to the cabinet), mentre a Misano non abbiamo ancora iniziato… Non sarà magari per via della famigerata tecnologia Wimax con cui ultimamente molti misanesi stanno purtroppo facendo i conti?

Ma ahinoi gli stessi gufi sostengono che contrariamente occorrerebbero politiche maggiormente ispirate all’interesse pubblico dei Cittadini. Vediamo ora invece le azioni di questa giunta cosa contemplano: svendita del patrimonio immobiliare pubblico destinato all’edilizia residenziale pubblica (che importa se il nostro comune è fanalino di coda a livello provinciale per numero di alloggi popolari), operato con una serie di delibere ed errori, corretti con altre delibere in cui gli errori precedenti vengono chiamati con innocenza “equivoci”. Ma dove si è vista mai un’amministrazione che per vendere lotti pubblici per pure esigenze di cassa commette mille errori tecnici e formali tali da far arrossire qualunque addetto ai lavori? Il bello è che sono tutti atti pubblici e deliberati. Abbiamo evidenziato anomalie e possibili irregolarità ma “non c’è peggior sordo di chi non vuol sentire” e si trincera dietro ad una sua libera interpretazione della cosa pubblica.

Insomma… che dire… Complimenti, a Misano Adriatico nulla di nuovo!

Si ringrazia il carlino per la pubblicazione (08/03/2016)

m5s_comune_internet_hera_paes_edifici

 

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 10.0/10 (1 vote cast)
VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 0 (from 0 votes)
A Misano nulla di nuovo, 10.0 out of 10 based on 1 rating