Una “Cella” a 5 stelle – Grazie!

Nonostante il titolo possa essere frainteso, questo breve post per ringraziare tutti della partecipazione alla serata di ieri.

Dopo una cena di autofinanziamento presso il ristorante “i due Archi” abbiamo presentato la nostra lista e parte del programma. E’ stato veramente bello condividere le idee che abbiamo raccolto nel programma (un programma scritto da VOI). Il dibattito a seguire è stato interessantissimo e abbiamo raccolto molte informazioni utili.

Di nuovo grazie di cuore a tutti!

Prossima tappa 5 Maggio Presso bar Dolce Vita a Misano Brasile.

ricordatevi sempre che

VINCIAMO NOI

M5S Misano Adriatico

PS. Noi non saremo mai contro i comitati, chi afferma questo sbaglia. Li vogliamo sostenere e vorremmo lavorare al loro fianco per far crescere la partecipazione. Per una corretta informazione, leggete QUI il ns. programma, in particolare la sezione relativa ai “centri di quartiere”.

ALCUNE FOTO DELLA SERATA

1926734_10201985548340587_1490553156898970928_n

10303762_10201985547620569_375433779159878640_n

10294411_10203809807950478_1457300666323501572_n1795743_10203809807110457_8001076718873973552_n 10172756_4237073900781_5424680704460870626_n    1461489_10201985546300536_5211335497797316603_n

 

LA NUOVA SS16 a Misano… (COME PORTARE 10 CORSIE IN UNA SOLA FRAZIONE)

483513_126731174140504_234243925_n

La popolazione misanese ha molti quesiti in questo momento da porsi. Uno di questi è certamente l’utilità o meno della nuova SS16 Adriatica. Secondo il nostro parere la risposta è negativa, per molteplici motivazioni e siamo sicuri che molti cittadini la pensino come noi.
Uno dei principali fattori che ci porta a dire No alla nuova strada, è sicuramente il problema sull’ impatto ambientale. L’ inquinamento atmosferico sarà sicuramente elevato e i primi a subirne gli effetti saranno i cittadini delle zone interessate.
Molte domande ci poniamo: la strada non doveva terminare a Cattolica, sorgendo parallelamente all’ autostrada? Il progetto è in via di definizione: i cittadini del luogo e i politici di maggioranza la vogliono?
Vogliamo ricordare sentitamente che se non fosse proseguita oltre il confine sud, in un’ assemblea pubblica di qualche anno orsono, i nostri politici ribadirono di interrompere il progetto… Ci auspichiamo quindi che la Politica non ci abbia tenuto nulla di nascosto.
Interroghiamoci sulle parole dell’Assessore Guagneli: “Fin quando sarò Assessore la strada non finirà assolutamente la sua corsa a Misano se non dovesse proseguire oltre il confine in direzione Cattolica”(assemblea pubblica al centro giovani Del Bianco).. Ora ci saranno le sue dimissioni? Presumibilmente no.
I segnali dell’ interruzione si ebbero già quando il Comune non ampliò il ponte dell’ A14 sul fiume Conca, ma fino a quel momento, i nostri politici locali di maggioranza ci davano qualche barlume di speranza.
Riassumendo i problemi cardine sono: la non sovranità del cittadino in decisioni così importanti, l’ incoerenza politica, la non trasparenza e l’impatto ambientale.
Una soluzione reale poteva essere il quesito referendario propositivo ai diretti interessati.. ovvero i cittadini.
Nello specifico: con la nuova SS16 una frazione come Scacciano avrà un ulteriore aumento di inquinamento. Sommiamo alle 4 corsie dell’ A14, le 2 introdotte con le terze corsie e addizioniamo anche le 4 della SS16 per un totale di 10 corsie. A queste carreggiate, impreziosite il tutto con le varie vie provinciali e comunali e scopriamo che la situazione è sempre più surreale e paradossale, dato che i cittadini scaccianesi si lamentavano già da tanto tempo per la viabilità. All’ ultimo Consiglio Comunale anche il capogruppo del Centro Sinistra notificava che il primo problema della frazione era quello della viabilità, più che dell’inceneritore.
Nelle altre frazioni non è che la situazione sia comunque ottimale. Al Villaggio Argentina, vi è stata l’eliminazione del tratto commerciale unito alla devastazione ambientale.
Santamonica, Belvedere e Cella Nuova, dal punto di vista ambientale, sono state stravolte per dar spazio a un presunto “boom economico” con una cementificazione elevatissima ed ora arriva SS16 , fate spazio!
Si parla comunque della nuova SS16 vicinissima ai centri abitati, ma con basso impatto ambientale e con la presenza di una galleria zona Belvedere. Ora è da capire dove andranno i fumi dei gas di scarico..
C’è poi da chiedersi se il gioco vale la candela, se Misano ha bisogno di pagare uno scotto simile. Se a Cattolica non giunge alcuna nuova SS16, a chi servirà? Si poteva fare pure un’azione di forzatura politica che bloccasse la via oltre il confine settentrionale, ma non è stata presa in considerazione e persino evitata.
Le risposte alle nostre domande non ci servono, non le vogliamo e non chiediamo spiegazioni, ma ovviamente starà alla democrazia e ai cittadini ricordarsi il nostro appello vanificato quando vedranno la SS16 realizzata.
Noi riteniamo che le scelte vanno sempre fatte con trasparenza, giustamente pubblicizzate e condivise dopo un’accurata discussione tra tutti i cittadini di Misano Adriatico.
Eppure la soluzione stava proprio in due parole: referendum propositivo!