M5S prima forza politica a Misano Adriatico – Grazie a tutti

mappa_misano_Movimento5S

Quello che successo ieri è un atto di democrazia incredibile, 80% di affluenza ai seggi con numerose code e tanta partecipazione. Ok qualche disagio ai seggi c’è stato, dovuto alla grande partecipazione e ai nuovi metodi di voto con il tagliandino antifrode. La nostra campagna elettorale è iniziata mesi fa con i banchetti, che facciamo sempre e che abbiamo continuato a fare anche sotto il gelo e la pioggia. Ascoltando le persone e spiegando le proposte del movimento per cambiare il paese e farlo crescere , per migliorare il benessere delle persone che è al centro del nostro programma. I risultati alle urne hanno ripagato tutte le nostre fatiche e siamo stati la prima lista superando il CDX in 6 sezioni su 11. Ottenendo buone percentuali 35/36% sopra la media nazionale del 32% se guardiamo la camera e superiori a quelle ottenute nel 2013. In totale sono stati dati a Misano per il collegio  uninominale 2532 voti al senato e 2786 voti alla camera!

Siamo veramente orgogliosi del fatto che molti elettori di partiti tradizionali hanno aperto gli occhi ed hanno capito che siamo una forza propositiva che ha tutte le carte in regola per governare il paese e per cambiarlo. Votare è sempre un bagno di democrazia, e Misano non si è tirata indietro!

Grazie a tutti gli elettori di Misano. Vedrete che riusciremo finalmente a cambiare questo paese. Presto inizierà la Terza Repubblica, quella che avrà al centro i cittadini!

 

Ecco i dati ufficiali suddivisi per sezione

 

risultati elezioni seggi camera m5s Misano

 

risultati elezioni seggi senato m5s Misano

 

scrutini_Camera_M5S_Misano_1_partito

scrutini_Senato_M5S_Misano_1_partito

 

Palese violazione del silenzio elettorale targata PD MISANO?

91124_silenziooro

 

Ci è stato detto che alcune persone di Misano hanno ricevuto via WhatsApp oggi questo messaggio da parte del Sindaco, con una forte incitazione a votare per i candidati PD ovvero Pizzolante (che ha fatto questi salti Forza Italia, Popolo delle Libertà. Nuovo Centro Destra, PD e per Tiziano Arlotti).

Ma vi sembra corretto? Come è possibile che un sindaco faccia campagna violando privacy e silenzio elettorale? 

Boh, mi sembra che la paura stia prendendo il sopravvento. Per fortuna tra 24 ore sarà tutto finito e probabilmente messaggi come questo si ritorceranno contro a chi li ha scritti.

Buona serata a tutti!

Luca Gentilini – Capogruppo M5s Misano Adriatico.

Qui di seguito il messaggio

Sono Stefano Giannini e ti chiedo un minuto.
A chi andrà il mio voto domenica è noto. Ma non è questo il tema.
Tra miracoli, promesse trite e ritrite, insulti, cosa e come scegliere? Con quale criterio votare chi ci rappresenterà in Parlamento? Io credo che uno conti più degli altri: scegliere guardando ai fatti.
So bene che il Partito democratico ha avuto e ha limiti e fatto errori. Che le polemiche interne hanno spesso prevalso su cose buone fatte. Ma non per questo si deve smettere di guardare ai fatti. Soprattutto ai fatti che contano per il nostro territorio. E i fatti di chi a Roma ha lavorato in questi anni per il nostro territorio sono chiari e netti.
Tiziano Arlotti candidato al Senato e Sergio Pizzolante candidato alla Camera per il centro sinistra sono nomi che quasi tutti conoscono e soprattutto li conoscono tutti i Sindaci, di qualsiasi colore, per il lavoro portato avanti a Roma per il territorio di Rimini.
Non do nessun giudizio partitico ma dico che per me, come sindaco che deve realizzare progetti per i cittadini di Misano e della Provincia di Rimini, Arlotti e Pizzolante ci sono stati, eccome. Qualcuno conosce gli altri candidati? Forse si conosce l’onorevole Sarti, e aggiungo purtroppo, per recenti vicende poco edificanti, a causa delle quali è sparita dalla circolazione da 20 giorni ma che se voti 5 stelle sarà eletta al parlamento per rappresentare nessuno, come nessuno lei ha rappresentato in questi cinque anni in cui è stata deputata.
I parlamentari di un territorio sono importanti perchè trattano questioni che io come Sindaco incrocio tutti i giorni poichè riguardano la vita delle persone e della comunità.
Tornando alla politica ho le mie idee ma sono un pragmatico e se l’ideologia è un arnese ormai inutile, guardare alle cose fatte e alle proposte no. L’Italia non è il Paese dei balocchi e gli italiani non sono dei bambini cui si promettono cose sciocche e irrealizzabili. Se 5 anni fa non abbiamo fatto la fine della Grecia, ciò è avvenuto per fatti precisi. PD e Renzi certamente hanno avuto limiti e fatto errori ma è un fatto che oggi stiamo meglio di cinque anni fa. E l’Italia da malata ora è convalescente ed è meglio che resti in mano a chi ha dimostrato affidabilità e prestigio internazionale; non credo che sia utile metterla di nuovo in mano a chi ci ha portato sull’orlo del baratro oppure di incompetenti che nell’unica città importante che amministrano non sono capaci neppure di allestire un albero di Natale, organizzare un evento o raccogliere l’immondizia per strada.
E poi ribadisco. Abbiamo bisogno di parlamentari che ci rappresentino. Troppo facile essere eletti a Rimini, salire in prima classe per Roma, intascare l’indennità parlamentare senza rendere conto a nessuno, fregarsene dei progetti per il territorio e delle persone che lo abitano.
Con il sistema uninominale mettendo la croce su PD oppure su una delle altre tre liste del centro sinistra (Lista Bonino, Lista Lorenzin, Lista socialisti, verdi e ulivo) mandiamo a rappresentare il nostro territorio Arlotti e Pizzolante, parlamentari competenti e presenti; diversamente mandiamo Giulia Sarti o dei perfetti sconosciuti che rappresenteranno solo loro stessi.
Il buon senso è quello che chiedo di usare domenica. Scusa il disturbo.

Grazie per la partecipazione!

logo_ha_vinto_la_democrazia

Volevamo ringraziare a nome di tutto il M5S di Misano Adriatico, le persone che hanno lavorato ai seggi, gli attivisti, i rappresentanti di lista, ma soprattutto tutti i cittadini che hanno votato. Le votazioni sono sempre uno splendido esercizio di democrazia e partecipazione.

Vedere un affluenza, in alcuni seggi dell’80% e oltre, significa che Misano c’è, è attiva ed interessate alle tematiche legate alla politica… E che politica! Quando si parla di costituzione (la carta su cui e basata la nostra repubblica) la partecipazione è altissima.

Grazie, Grazie e ancora Grazie.

Il voto è servito a salvare la nostra costituzione e a creare una situazione politica che probabilmente ci porterà a nei prossimi mesi ad elezioni.

Ora si apre una fase nuova, occorre mettere assieme tutta questa “energia” e farla sfociare in qualcosa di costruttivo per il bene del nostro paese che ha bisogno di esser governato e di modernizzarsi.

Noi siamo pronti. E voi?

Un abbraccio caloroso.

Movimento 5 stelle Misano Adriatico,

Attivisti e consiglieri comunali.

Screenshot risultati referendum – Misano Adriatico

si_vs_no

ACQUA PUBBLICA – Comunicato stampa

acquapubblicasalerno

Di seguito il ns. comunicato sul tema “Acqua Pubblica” per fare chiarezza e spiegare come sono andate le cose.

Demagogia  : termine di origine greca che indica un comportamento politico che attraverso false promesse vicine ai desideri del popolo mira ad accaparrarsi il suo favore. Questo per il Sindaco Giannini nonché responsabile Atersir per Rimini, secondo quanto riportato dai giornali, è ciò che fanno i sindaci di destra, i comitati di “acqua bene comune” e tutti coloro che vogliono dare peso al 95,35% di elettori che hanno votato per la ripubblicizzazione dell’acqua. La forza politica di opposizione del M5S di tutta la provincia di Rimini ha espresso in tutti i consigli comunali sul tema la volontà di mantenere la parola sul referendum del 2011 sollecitando le amministrazioni nella richiesta di uno studio di fattibilità che valuti la possibilità di una gestione in-house del Servizio Idrico Integrato.

Come sempre si lascia passare il tempo inermi senza impegnarsi nel dare una risposta sensata alle scelte fatte. Lo studio di fattibilità portato da Atersir nel consiglio d’ambito non è un vero e proprio piano economico finanziario ma punta unicamente a mettere in risalto che la somma che i comuni dovrebbero versare ad Hera per rifarsi degli investimenti fatti finora dalla multi utility è oltremodo inaffrontabile per qualsiasi amministrazione ad oggi. Nessuno si è adoperato per trovare soluzioni o forme di finanziamento agevolato, provvedimenti regionali, coinvolgimento della cassa depositi e prestiti, niente di niente! E tutto questo perché è più semplice dire che una cosa non si può fare piuttosto che impegnarsi per dare seguito a ciò che il PD stesso aveva sostenuto nel 2011, in quel 95,35%, ma che ora, per qualcuno, non ha più lo stesso valore. Perché stare a guardare inermi e arrivare sempre alla scadenza di un periodo lungo 3 anni (siamo in regime di proroga del contratto Hera dal 2012)?

Perché aspettare al varco che i piani finanziari e strutturali vengano fatti da singoli comuni pro in-house invece di appoggiare le richieste fatte nei vari consigli comunali di una maggiore chiarezza, come dovrebbe fare ATERSIR, unica diretta responsabile del settore? Se chi voleva un approfondimento soffre di demagogia, allora chi prende le decisioni senza averci creduto minimamente è quantomeno superficiale e incoerente. La decisione dell’ultimo consiglio d’ambito porterà alla gara europea, dove sicuramente il vantaggio di chi già gestisce il servizio si conta in 113 milioni di euro di investimenti già sostenuti e che invece le probabili concorrenti dovrebbero sborsare.

Tutto in regola, ma l’amaro in bocca rimane per un’occasione mancata dove si poteva dare seguito alla volontà dei cittadini ma questo poteva avvenire solo se chi è alla guida dei comuni (per la maggior parte del PD) ci avesse creduto davvero.

Gruppo consigliare M5S Misano Adriatico

8×1000 all’edilizia scolastica

8x1000

Tra i primi atti formali dei nostri consiglieri è stato deciso di partire dalla scuola. A Roma il movimento 5 Stelle ha inserito un emendamento presentato alla legge di stabilità 2014 (per approfondire clicca qui), con il quale da la possibilità di devolvere l’8×1000 all’edilizia scolastica.

Ora i comuni hanno tempo fino al 30/09/2014 per farne richiesta. Di seguito il testo integrale della mozione presentata dai nostri consiglieri.

OGGETTO:  Mozione su accesso a 8 per mille edilizia scolastica

PREMESSO CHE:

– Ogni anno, in occasione della dichiarazione dei redditi, il contribuente italiano può effettuare una scelta in merito alla destinazione dell’8 per mille del gettito IRPEF;

– A partire dal corrente anno, grazie ad un emendamento del Movimento 5 Stelle alla legge di stabilità 2014 che ha modificato la legge 222/1985 che regolamenta l’8 per mille, lo Stato può destinare il proprio 8 per mille – oltre che ad «interventi straordinari per la fame nel mondo, calamità naturali, assistenza ai rifugiati, conservazione di beni culturali» – anche per «ristrutturazione, miglioramento, messa in sicurezza, adeguamento antisismico ed efficientamento energetico degli immobili di proprietà pubblica adibiti all’istruzione scolastica». 

RITENUTO CHE:

– Sul territorio di Misano Adriatico sono presenti edifici scolastici di proprietà comunale che necessitano di interventi di ristrutturazione, miglioramento, messa in sicurezza, adeguamento antisismico ed efficientamento energetico.

CONSIDERATO CHE:

– grazie alla legge di stabilità 2014 che ha modificato la legge 222/1985 che regolamenta l’8 per mille, lo Stato può destinare il proprio 8 per mille — oltre che a «interventi straordinari per la fame nel mondo, calamità naturali, assistenza ai rifugiati, conservazione di beni culturali» — anche per «ristrutturazione, miglioramento, messa in sicurezza, adeguamento antisismico ed efficientamento energetico degli immobili di proprietà pubblica adibiti all’istruzione scolastica»;

– Le pubbliche amministrazioni hanno tempo fino al 30 settembre per presentare richiesta e fare così in modo che almeno l’8 per mille statale sia usato laicamente e a beneficio di tutti.

SI IMPEGNA SINDACO E GIUNTA

a presentare formale richiesta, entro e non oltre il 30 settembre 2014, di accesso ai fondi destinati dall’8 per mille all’edilizia scolastica.

Misano Adriatico 28/08/2014

Firmato I consiglieri               Luca Gentilini – Fabio Gennari – Francesca Gennari – Matteo Piccioni