Comunicato stampa sulla fondazione 

Il M5S, resta fermamente contrario alla nascita di questa fondazione, dato la poca chiarezza con cui è stata fatta e condivisa. Ci teniamo a specificare che sin dall’inizio i promotori della fondazione, avevano optato per non stipendiare il direttivo, quindi il lavoro del presidente, perciò non la prendiamo come una rinuncia dello stipendio. Altro che volontariato! Qui si parla di arruolamento. I soldi che vengono messi sulla fondazione derivano dal contributo dei partecipanti in piccola parte ed il comune ( perciò tutti i cittadini Misanesi) mette 38.000 €, senza alcun parere e/o confronto. Il direttivo non è stato scelto a caso, ma è tutto nella loro compagine senza novità alcuna. ( vedi presidente e vice ) persone già conosciute a Misano in termini di politica (Bellettini sia per Misano Eventi, ma anche perché è un geometra che tuttora lavora su Misano, oltre che essere stato candidato alle ultime elezioni politiche per il comune di Tavoleto, mentre la vice Presidente, Pala, è la madre dell’ex assessore Bertuccioli). Vorremmo vedere come verranno spesi nel dettaglio gli introiti della tassa di soggiorno, ( che come ha detto il funzionario comunale, tutt’ora deve essere riscossa la quota di giugno ). Noi daremo battaglia finché verranno spesi per riqualificare Misano, il lungomare e le aree turistiche. ( Il gettito e’ destinato a finanziare interventi in materia di turismo,manutenzione,fruizione e recupero beni culturali e ambientali locali e dei relativi servizi pubblici locali,come indicato in modo specifico nel suddetto regolamento). Inoltre valuteremo, ogni azione di controllo per questo nuovo organismo perché, “spesso in Politica le fondazioni non garantiscono la trasparenza e l’informazione, che dovrebbero dare, dato la delicatezza del ruolo che rivestono”.
Il gruppo consigliare M5S Misano Adriarico

In risposta all’articolo pubblicato ieri sul resto del carlino

 

fondazione