Home » Politica Locale » I conti non tornano… le mani in tasca ai cittadini Misanesi

I conti non tornano… le mani in tasca ai cittadini Misanesi

Comunicato Stampa:

Il gruppo consilgiare M5s esce dal consiglio comunale e prende atto che, per l’ennesima volta, è stato privato delle informazioni e avvisato con scarsa tempistica della disponibilità di documentazione (rendendo in pratica impossibile lo studio dei documenti e la presentazione di ogni tipo di emendamento).

In questo consiglio comunale si è prevaricata la legge in base all’articolo 227 del TUEL (testo unico enti locali). I documenti di rendiconto andavano presentati almeno 20 gg prima del consilgio comunale (fissato in data 28/04/2016).

La realtà dei fatti dimostra che la documentazione è pervenuta solo 2 gg. prima del consiglio ed il termine ultimo per l’approvazione del bilancio consuntivo è il 30 aprile. Come può un amministrazione seria e previdente porsi in questi termini, denigrando la principale forza d’opposizione e gli elettori che la hanno incarata di rappresentarla?

Il M5s vuole un bilancio partecipato che inverte la rotta, non vogliamo rendere conto ai cittadini dei fatti già compiuti, ne tenere allo scuro i cittadini sugli aumenti di tasse su:

  • Rifiuti (sia fissa che variabile);
  • IRPEF;
  • Rette asilo;
  • Probabilmente anche la tassa di soggiorno.

Noi che ci siamo proposti come alternativa, cercheremo di far valere i nostri principi proponendo questa mancanza di legalità al prefetto e successivamente alla procura di Rimini.

Gruppo consilgiare M5S Misano Adriatico

qualche dato relativo agli aumenti di tasse (TARI) per il 2016

 

tassa_rifiuti tassa_rifiuti_2

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 0.0/10 (0 votes cast)
VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 0 (from 0 votes)