Home » Tag Archives: Hera

Tag Archives: Hera

ACQUA PUBBLICA – Comunicato stampa

acquapubblicasalerno

Di seguito il ns. comunicato sul tema “Acqua Pubblica” per fare chiarezza e spiegare come sono andate le cose.

Demagogia  : termine di origine greca che indica un comportamento politico che attraverso false promesse vicine ai desideri del popolo mira ad accaparrarsi il suo favore. Questo per il Sindaco Giannini nonché responsabile Atersir per Rimini, secondo quanto riportato dai giornali, è ciò che fanno i sindaci di destra, i comitati di “acqua bene comune” e tutti coloro che vogliono dare peso al 95,35% di elettori che hanno votato per la ripubblicizzazione dell’acqua. La forza politica di opposizione del M5S di tutta la provincia di Rimini ha espresso in tutti i consigli comunali sul tema la volontà di mantenere la parola sul referendum del 2011 sollecitando le amministrazioni nella richiesta di uno studio di fattibilità che valuti la possibilità di una gestione in-house del Servizio Idrico Integrato.

Come sempre si lascia passare il tempo inermi senza impegnarsi nel dare una risposta sensata alle scelte fatte. Lo studio di fattibilità portato da Atersir nel consiglio d’ambito non è un vero e proprio piano economico finanziario ma punta unicamente a mettere in risalto che la somma che i comuni dovrebbero versare ad Hera per rifarsi degli investimenti fatti finora dalla multi utility è oltremodo inaffrontabile per qualsiasi amministrazione ad oggi. Nessuno si è adoperato per trovare soluzioni o forme di finanziamento agevolato, provvedimenti regionali, coinvolgimento della cassa depositi e prestiti, niente di niente! E tutto questo perché è più semplice dire che una cosa non si può fare piuttosto che impegnarsi per dare seguito a ciò che il PD stesso aveva sostenuto nel 2011, in quel 95,35%, ma che ora, per qualcuno, non ha più lo stesso valore. Perché stare a guardare inermi e arrivare sempre alla scadenza di un periodo lungo 3 anni (siamo in regime di proroga del contratto Hera dal 2012)?

Perché aspettare al varco che i piani finanziari e strutturali vengano fatti da singoli comuni pro in-house invece di appoggiare le richieste fatte nei vari consigli comunali di una maggiore chiarezza, come dovrebbe fare ATERSIR, unica diretta responsabile del settore? Se chi voleva un approfondimento soffre di demagogia, allora chi prende le decisioni senza averci creduto minimamente è quantomeno superficiale e incoerente. La decisione dell’ultimo consiglio d’ambito porterà alla gara europea, dove sicuramente il vantaggio di chi già gestisce il servizio si conta in 113 milioni di euro di investimenti già sostenuti e che invece le probabili concorrenti dovrebbero sborsare.

Tutto in regola, ma l’amaro in bocca rimane per un’occasione mancata dove si poteva dare seguito alla volontà dei cittadini ma questo poteva avvenire solo se chi è alla guida dei comuni (per la maggior parte del PD) ci avesse creduto davvero.

Gruppo consigliare M5S Misano Adriatico

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 2.0/10 (1 vote cast)
VN:F [1.9.22_1171]
Rating: -1 (from 1 vote)

occorre chiarezza sulla TARI

La TARI rappresenta la componente dell’Imposta Unica Comunale (IUC), relativa al servizio rifiuti, destinata a finanziare integralmente i costi del servizio di gestione e smaltimento dei rifiuti a carico dell’utilizzatore.
L’importo varia da Comune a Comune e deve essere ripartito tra gli abitanti degli stessi.
Più è elevato il costo del servizio e maggiore sarà la TARI, ed è errato affermare che per diminuire la TARI basti smaltire di meno, ciò che deve diminuire è il costo di gestione, di HERA per quanto concerne lo smaltimento, e di HERA AMBIENTE per la raccolta.
Ma, come si determinano i costi di gestione? Chi ne controlla la loro esattezza?
Esiste un organo competente in materia con il ruolo di Authority, ATO-ATERSIR, che ha istituzionalmente il compito di controllare la correttezza dei conteggi forniti dal gestore (HERA), il quale determina il costo complessivo per l’ente che sarà poi pagato dai cittadini.
A tal proposito sarà nostra premura richiedere al Comune di Misano Adriatico nella figura del funzionario responsabile Dott. Fabrizio Bernardi, il protocollo con il quale sono o saranno acquisiti da ATERSIR i dati derivanti dai calcoli sulle voci dei costi e dei ricavi previsti, onde evitare che i cittadini paghino al buio.

Elisabetta paci  – Responsabile stampa M5S Misano Adriatico

Luca Gentilini – Consigliere Comunale M5S Misano Adriatico

Francesca Gennari – Consigliere Comunale M5S Misano Adriatico

Fabio Gennari – Consigliere Comunale M5S Misano Adriatico

Matteo Piccioni – Consigliere Comunale M5S Misano Adriatico

tasse casa rifiuti tari

tasse casa rifiuti tari

 

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 0.0/10 (0 votes cast)
VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 0 (from 0 votes)

Alimentare il mostro #inceneritore

articolo_giannini_su_hera
stefano_giannini

 

Noi del movimento abbiamo una posizione chiara (pianificare la città per un sistema indirizzato verso rifiuti zero) e coerente da sempre su inceneritori e gestione dei rifiuti (sono una risorsa importante e non vanno bruciati per inquinare il nostro splendido territorio). Da parte del Sindaco ora si evidenzia invece un timore e un malcontento per HERA? Ma lei Sig. Sindaco, che è navigato politicamente da più legislature, ne ha sentite dire tante su Hera! Dov’era quando si regolamentava e si concedeva così tanto ad Hera?  Ed ora chiede spiegazioni “urlando” al rispetto? Benissimo! Le ricordiamo che fa parte di quel partito politico che dal dopoguerra governa in zona e dovrebbe prendersela con i suoi stessi amici che ci stanno governando! Certe regole per noi del Movimento 5 Stelle andrebbero riviste e alcune ripensate! Per far questo ci vuole coraggio, buon senso, maturità interiore e politica! Lei pensa di averla? Se si, lo dimostri!

I nostri politicanti, hanno creato il mostro, e ora cercano giustificazioni per rimediare. I cittadini però sono sempre più informati e crederanno sempre meno alle promesse pro-poltrona.

Buona giornata,

M5S Misano Adriatico

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 0.0/10 (0 votes cast)
VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 0 (from 0 votes)

Il problema delle fognature a Misano

Dopo aver posto innumerevoli domande e chiarimenti al nostro Sindaco, senza ricevere alcuna risposta, abbiamo deciso di documentarci visto le nostre perplessità e quello che è venuto alla luce stà a voi giudicarlo, o all’ amministrazione a fare chiarezza.

incrocio_fognature

img. 1 — Luogo dei lavori

img. 2 -- situazione prima dei lavori

img. 2 — situazione prima dei lavori

Lavori in corso in data 1-10-2013

img.3 — Lavori in corso in data 1-10-2013

Si evince dai confronti effettuati tra documentazione fotografica recuperato in corso dei lavori e confrontandole con le stesse planimetrie cartografiche delle reti fognarie , di come a Misano Adriatico ancora ad oggi ci sia commistione di fognatura nera e bianca, in una zona centrale come Via Repubblica lato mare e sappiamo le alte percentuali di popolazioni che affluiscono in estate, il tutto come se non bastasse sembra proprio confluire nel nostro “ Rio Agina “.

schema fognature

img.4 — Presunto stato di fatto delle fognature

nuovi pozzetti

img.5 — ripristini dopo i lavori

Ci poniamo la domanda, è vero che a Misano Adriatico la fognatura bianca è separata da quella nera? non sarà che nel mese di Agosto si siano verificati i collassi della fognatura nera e lo sversamento in mare, arrivando al punto di dichiarare divieto di balneazione ? Quindi il dare colpe a fantomatici cittadini privati non vi sembra ridicolo ? Non è giusto che ogniuno si assuma le proprie responsabilità ?

E’ intenzione del Movimento 5 stelle di Misano chiedere chiarezza su tutta la rete fognaria di Misano per far si che sul territorio ci sia una reale distinzione tra fogna bianca e nera perchè in futuro non vogliamo più divieti di balneazione, oltretutto non segnalati in maniera opportuna. Certi lavori obsoleti vanno rivisti. La rete fognaria secondo noi ha bisogno di un monitoraggio sul territorio per scovare situazioni irrisolte analoghe a questa. La nostra rete fognaria è in concessione ad Hera, ma a chi spetta la manutenzione straordinaria ed ordinaria? E’ prevista nella concessione un controllo periodico di un buon funzionamento?

I cittadini devono sapere e non devono pagare eventuali sbagli derivanti da scelte politiche sbagliate, il divieto di balneazione e i proclami di goletta verde sul nostro mare sono prova che qualcosa non va e va rivisto e sistemato, una buona Amministrazione prima di investire altrove deve pensare al mare che è fonte primaria per il nostro turismo.

 

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 0.0/10 (0 votes cast)
VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 0 (from 0 votes)

Che fine ha fatto il referendum sull’acqua pubblica?

acqua_pub

Chiedono sacrifici ai cittadini, mentre non danno applicazione al referendum sull’acqua pubblica per ragioni di bilancio, varie Amministrazioni regionali (tra cui l’Emilia-Romagna) omettono di adeguare le tariffe regalando svariati milioni di € alle società che imbottigliano:

http://www.ilfattoquotidiano.it/2013/04/07/acqua-in-bottiglia-business-da-2-miliardi-allanno-alle-regioni-solo-briciole/552328/

La mala politica non ha limite, ci verrà da ridere, anzi dovremmo piangere quando i nostri “Arsenio Lupin” della politica locale misanese , dovranno adeguare il servizio dell’acqua pubblica e prenderla di nuovo in carico! Ora chi ha in gestione l’acqua a Misano? Giusto sapere che direttive Europee per quanto riguarda le privatizzazioni e infrastrutture Comunali sui servizi dettano linee ed indirizzi , DEVONO ESSERE IN LIBERA CONCORRENZA DI MERCATO E LE INFRASTRUTTURE COMUNALI DOVRANNO RIMANERE DI PROPRIETA’ E CONCESSE AL MIGLIOR OFFERENTE, appunto su suddette linee, poniamo ai nostri ai cittadini dei quesiti su cui riflettere:

1- Nell’aver dato la concessione dell’acqua ad Hera, sono ad oggi rispettati gli indirizzi Europei?
2- Chi ha in concessione i tubi e infrastrutture per l’acqua?
3- Vi era un solo richiedente nell’offerta delle infrastrutture dell’acqua?
4- Perché la concessione alle infrastrutture dell’acqua è stata data ad HERA per un periodo lunghissimo, è stata fatta una valutazione corretta?
5- Ora per riprendersi a carico l’acqua, giustamente (ed HERA ha per un periodo lunghissimo nella concessione delle infrastrutture) dovremmo sborsare?
6- Ora per far tornare l’acqua nel Comune potremmo essere ricattati da HERA?
7- Chi paga se HERA ci chiederà milioni di euro in contropartita ad investimenti , avendo la concessione?
8- Avremmo l’acqua Comunale e dovremmo pagare HERA che ha la concessione sui NOSTRI TUBI e NOSTRE INFRASTRUTTURE?

SIAMO PROPRIO IN BELLLE MANI ! SPERIAMO CHE PENSINO AI POVERI CITTADINI !
Vorremmo che certi pensieri siano sbagliati e i nostri Amministratori stiano attenti !

Movimento 5 Stelle Misano Adriatico

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 0.0/10 (0 votes cast)
VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 0 (from 0 votes)

M5S di Misano al consiglio comunale 27/03/2013

IMAG0030

… ieri sera , una ns. rappresentanza del Movimento 5 Stelle di Misano, è andata ad ascoltare il Consiglio Comunale , sapendo che si discuteva su Hera e servizi. Come in tante altre ns. serate pure quella di ieri sera è stata costruttiva, abbiamo ascoltato cosa raccontavano dirigenti della holding e cosa ne pensano ns. rappresentanti Politici misanesi su proposte di Hera e suoi servizi. Siamo stati un paio di orette buone , ed hanno parlato solo di Hera nel momento nel quale eravamo lì , tra le altre cose hanno discusso dell’assetto organizzativo della S.P.A. , dell’inceneritore, di rifiuti, di costi e servizi…. NATURALMENTE un dibattito TUTTO PRO HERA , IL PUNTO 3 DELL’ORDINE DEL GIORNO ! illustrato da dirigenti Hera e presentato da ns. Amministratori naturalmente favorevoli ad Hera elogiando il suo operato raggiunto ad oggi ! ( giusto sapere che : ns. ex rappresentanti Politici locali spesso fanno parte dello Staff dirigenziale di Hera S.P.A.e la ns. Amministrazione ha quote societarie in Hera, coprendo incarichi di rappresentanza e controllo inoltre HERA , giustamente, mira a conseguire utili essendo quotata in borsa e di conseguenza a GUADAGNARE su parte dei SERVIZI ). DALL’OPPOSIZIONE solo piccoli attacchi su gestione metodi e costi ! Nel dibattito nessuna PROPOSTA ALTERNATIVA, solo fievoli domande da parte di alcuni Consiglieri di maggioranza alla dirigenza Hera , studiate a tavolino e preparate. Morale della serata: Hanno sempre ragione loro, quello che fanno è giusto, non c’è pericolo per la salute, i servizi sono ottimi, non licenziano nessuno, ed i prezzi sono tra i più bassi, quasi da rischio fallimento e, le paghe di dirigenti, sono eque e giuste ! Andando via il Ns. Sindaco Stefano Giannini ci ha detto che volendo possiamo vedere i Consigli pure in tele tramite PC su Misano TV visto che loro li registrano, noi abbiamo risposto che lo sapevamo e se davamo fastidio o avevano piacere che nessuno vada ai Consigli basta dirlo! Premetto in Consiglio a parte la vigilessa della Polizia Municipale, d’obbligo, c’eravamo solo noi del Movimento 5 Stelle e nessun’altro !

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 0.0/10 (0 votes cast)
VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 0 (from 0 votes)